Tutti noi abbiamo almeno un animale domestico che portiamo con noi in passeggiata, o al mare, o sui mezzi pubblici... ma siamo sicuri di essere in regola con il nostro fidato amico a 4 zampe? Vediamo qualche legge che è bene conoscere:

 

  • 672 C.P. Chiunque lascia liberi, o non custodisce con le debite cautele, animali pericolosi da lui posseduti, o ne affida la custodia a persona inesperta, è punito con la sanzione amministrativa da euro 25 a euro 258. Per esempio quando siamo al parco e lasciamo libero il cane in uno spazio diverso dall’area cani, e questo reca qualche danno a altri cani o persone.
  • Affidare il cane ad una persona (servizio di dog sitting) o ad una struttura organizzata (pensione / asilo per cani) costituisce il contratto di deposito (in tal caso a titolo oneroso) ex artt. 1766 e seguenti del Codice Civile: “Il deposito è il contratto col quale una parte riceve dall'altra una cosa mobile con l'obbligo di custodirla e di restituirla in natura.” La persona che prende in custodia il cane (depositario) deve custodirlo con la diligenza del buon padre di famiglia pertanto è responsabile per eventuali danni subiti dall’animale (se questo perisce o subisce lesioni) e ha l’obbligo di risarcire il proprietario, per i danni materiali e morali derivanti dalla perdita o danneggiamento all’animale.

Per quanto riguarda invece il trasporto dei cani in auto:

  • È vietato il trasporto di animali domestici in numero superiore a uno e comunque in condizioni da costituire impedimento o pericolo per la guida. Ad esempio tenere il cane sulle ginocchia del guidatore costituisce un potenziale pericolo
  • Possibilità di trasportare animali domestici, anche in numero superiore a uno, purché custoditi in apposita gabbia o contenitore o nel vano posteriore al posto di guida appositamente diviso da rete od altro analogo mezzo idoneo

Sanzione: pagamento di una somma da € 84 a € 335

Per finire un estratto del regolamento ATM per il trasporto dei cani sui mezzi pubblici:

Sui mezzi di trasporto pubblico di ATM S.p.A., di superficie e metropolitani, in servizio nell'area urbana, è ammesso il trasporto di cani, di piccola e media taglia, solo alle seguenti condizioni:

  1. tutti i cani devono essere muniti di museruola ed essere tenuti al guinzaglio. Per ogni cane dovrà essere acquistato un biglietto alla tariffa in vigore;
  2. l'accesso in vettura dei cani di piccola e media taglia è vietato nelle ore di maggior traffico ossia dalle ore 7.30 alle ore 9.30 e dalle ore 17.30 alle ore 20.30;
  3. fanno eccezione i cani che accompagnano persone non vedenti o ipovedenti che sono ammessi in vettura gratuitamente per l'intero orario di servizio anche se non muniti di museruola. Il cane dovrà indossare la museruola solo se esplicitamente richiesto dal conducente o dai passeggeri;
  4. su ogni vettura è ammesso il trasporto di un solo cane, sia sui mezzi di superficie che in metropolitana: in particolare per la metropolitana, qualora i vagoni fossero intercomunicanti, può essere trasportato un solo cane all'interno di ogni unità di trazione.

I cani durante il trasporto devono essere tenuti in modo da non arrecare disturbo agli altri passeggeri e non devono ingombrare i passaggi né le portiere di salita e discesa.”

a cura di Stefano Crippa educatore cinofilo - Dog's heart - http://www.nelcuoredelcane.it/

Il cane e la sua posizione nello spazio
Nella mente del cane
Attività cinofile in casa!
Esiste solo la pallina?