Cos’è l’Orienteering? Ha origini molto lontane, è nato nei paesi scandinavi intorno al 1897 e la prima gara fu disputata nei dintorni di Stoccolma.

 

Chi partecipa ad una prova di Orientamento, utilizza una carta topografica realizzata appositamente per questo Sport, con segni convenzionali unificati in tutto il mondo. Si gareggia individualmente o in squadra, transitando dai diversi punti di controllo posti sul territorio. Raggiunto il punto di controllo si dovrà registrare il passaggio sul proprio testimone di gara.

Vince chi impiega il tempo minore ad effettuare il percorso e, spesso, in questo Sport non vince sempre il più veloce, ma colui che è in grado di orientarsi più rapidamente e di fare le scelte di percorso migliori.

Attualmente è molto diffuso e viene praticato in 4 differenti specialità:
 questa attività può essere praticata anche tutti i giorni con il proprio cane ognuno con il proprio obiettivo. Il binomio sportivo per allenarsi, l’appassionato per divertirsi e il tutto all’aria aperta immersi nella natura o anche in un parco cittadino.
 Si può praticare come sport agonistico, come propedeutico per le attività di protezione civile oppure semplicemente a livello escursionistico amatoriale, da soli o in compagnia.
 Per questi motivi nelle gare sono previste numerose categorie suddivise per taglia del cane e grado di difficoltà. 
La pratica dell’Orienteering può essere intesa come un’ottima attività da fare con il proprio cane, da praticare tutti i giorni, di corsa o come una rilassante passeggiata nelle palestre a cielo aperto che la Natura ci propone.

Questo progetto ideato da ficss ha i seguenti obbiettivi:

- Proporre nuove attività di cooperazione con il proprio cane

- Favorire il benessere fisico del conduttore

- Attività sportiva a contatto con la natura per favorire il rispetto e la salvaguardia dell’ambiente

- Preparare/Allenare divertendosi unità cinofile da soccorso per la ricerca di persone disperse

Lo sport orienteering dog® è inserito in un progetto più ampio, Attività Pet Partner Acqua e Superficie (APPAS) ideato e gestito dalla Federazione Italiana Cinofilia Sport e Soccorso (FICSS). 
Un percorso standard è costituito da una partenza, una serie di punti di controllo che sono segnati nella cartina come cerchietti, collegati da linee e numerati nell'ordine in cui devono essere visitati, e un arrivo. I cerchi dei punti di controllo sono centrati intorno all'oggetto che deve essere trovato; questo oggetto è anche definito da descrizioni dei punti di controllo. Sul terreno, una lanterna indica il posto che l'orientista deve visitare. 
Per verificare se il punto trovato è quello giusto, l'orientista usa una punzonatrice, appesa vicino alla lanterna, per marcare il suo Cartellino o Testimone. 
Il percorso non è specificato, elemento della scelta di percorso e l'abilità di navigare nei i boschi sono l'essenza dell'orienteering

Le specialità dell’orienteering dog

Le specialità agonistiche dell'Orienteering dog sono 5 mentre le variabili dei livelli amatoriali sono infinite e lasciate alla fantasia dì ciascuno.  

1) Caccia alla lanterna
Sulla cartina al conduttore-orientista viene consegnata una mappa con segnalate solo le lanterne dove si tro­vano gli indizi per trovare gli altri punti di controllo. Il binomio concorrente parte con l'ausilio di mappa e bussola e raggiunge la prima lanterna, il cane ha il compito di cercare la "velina" con l'indicazione della lanterna successiva, contenuta in un tubo di plastica o di altro materiale che lo agevoli nella sua ricerca. Nel tubo il conduttore troverà, oltre alla "velina", un oggetto di controllo (es. stellina) che sarà diverso da quello che raccoglierà dalla lanterna (es. cerchio) o gli verrà con­segnato da un assistente di gara, nel caso in cui il cane non riesca a trovare il tubo, nel tempo stabilito in base alle categorie. 

A seconda del numero di lanterne e della lunghezza del percorso sono previste 4 classi (Dilet­tanti, Open, Master ed Elite) e 3 categorie per ogni classe ("S" Small per cani sotto i 35 centimetri al gar­rese, "M" Medium per cani da 35 a 43 cm, "L" Large 2) Staffetta  È una specialità dedicata alle famiglie composte da 2 a 4 componenti/concorrenti con il proprio cane. Al via del giudice parte il primo conduttore (capo squadra) con il cane e con l'ausilio della mappa e bussola trova la prima lanterna. Il cane viene inviato indietro al secondo conduttore che dovrà farsi portare dal proprio cane alla prima postazione senza l'ausilio di mappa e bussola. Quando il secondo conduttore o il gruppo avrà raggiunto il capo squadra quest'ultimo deciderà chi procederà con il cane alla 2° lanterna e così via fino alla fine del percorso. A seconda delle classi aumenta il grado di difficoltà e la lunghezza del percorso che i cane dovrà fare per recuperare/raggiungere tutti membri del gruppo. In questa specialità sono previste 3 classi (Dilettanti, Open ed Elite) e tre categorie come per la caccia alla lanterna. 

3)  Trail-0 (Orienteering di precisione e discriminazione olfattiva) Il Trail-O non richiede particolari abilità atletiche, non è suddiviso in classi e categorie, è aperta a tutti com­presi i diversamente abili, tramite una serie di eserci­tazioni graduate è possibile il pieno coinvolgimento di binomi di tutte le età. Il cane fa la sua parte in quanto deve identificare l'aroma previsto alla partenza, segna­lando al proprio conduttore e all'assistente di gara la sostanza prevista. Al momento dell'iscrizione il con­duttore dovrà dichiarare la sostanza che il cane segna­lerà tra quelle indicate Crea verde, Tea nero, Tea alla pesca, Tea alla vaniglia o camomilla) e nascoste nel percorso di gara. 

4) Palestra Specialità. Dedicata ai ragazzi, sono previste 3 classi (Puppy da 12 anni che richiede l'accompagnamento di almeno un genitore, Baby da 12 a 15 e Junior da 15 a 18 anni) e tutte le categorie gareggiano insieme. Nelle prime due classi lungo il sentiero si troveranno degli ostacoli di MobilityDog fissi che il bambino dovrà supe­rare insieme al cane, nelle terza classe il percorso non sarà più segnato e il cane è rigorosamente al guinzaglio

5) Ricerca (persone e oggetti). Questa specialità è molto complessa, è una ricerca dispersi sportiva/simulata, divertente per tutti i condut­tori. Sono previste 3 classi (Dilettanti, Open e Master) e tre categorie, variano la lunghezza del percorso, il numero delle lanterne e le difficoltà (il numero degli oggetti e dei figuranti da trovare).


Ogni proprietario con il proprio peloso può fare questo tipo di attività importante è farsi seguire da una figura competente in questo tipo di attività in questo modo sarà un esperienza unica!