Il riportarci un oggetto o il lasciare un oggetto vicino a noi o far sì che il cane ci lasci un oggetto quando lo chiediamo non è sempre così facile

Uno dei più grossi dilemmi davanti a cui prima o poi il proprietario si trova è “posso liberare il mio cane?”, “Ma se scappa?”.

Noi bipedi quando ci prepariamo a uscire per una passeggiata cerchiamo di vestirci comodi.. le scarpe giuste, la giacca giusta, i pantaloni giusti.. 

È sempre molto tenero vedere il nostro fedele cane che ci dà la zampa, ma non tutti sanno il modo corretto per insegnarlo al cane senza forzature.
Diciamo che l’idea di base è lasciarlo ragionare di fronte a un problema e, appena solleva la zampa (anche solo di poco), premiarlo!

Che cos'è il metodo Zara?

Si tratta di un metodo di intervento riabilitativo e psicoaffettivo messo a punto dalla dottoressa Elide del Negro e ispirato al suo cane, Zara, un setter.

Tanto per cominciare sfatiamo immediatamente un mito tanto assurdo quanto vecchio a morire: mettere il muso nella pipì del cane dopo che l'ha fatta non solo non serve, ma mortifica il cane e crea da subito distanza emotiva tra di voi. Dovete capire che il momento del distacco del cucciolo dalla mamma e dai fratellini è delicato e mortificare il cane è sbagliato e controproducente, specialmente all'inizio della vostra relazione.