La spinta a mangiare sostanze non commestibili e non nutritive, nel caso degli animali rappresentate da sabbia, cemento, terra, sassi, tessuti, giocattoli o
pezzi di plastica, fili elettrici, ecc.. viene definita Pica, o picacismo. Nel cane esistono tre fasi di questo comportamento: l'animale
-tiene l'oggetto in bocca
-lo mastica o strappa
-lo ingoia.
E' un comportamento molto pericoloso che può portare alla morte per cause diverse (soffocamento, dissanguamento, blocco intestinale...), ma anche
sottovalutato in quanto se l'animale riesce ad espellere l'oggetto evitando l'intervento chirurgico di rimozione (e a volte, ahimè, anche in queso caso) si
tende a minimizzare l'accaduto, pensando che l'animale abbia ingerito qualcosa per sbaglio o per distrazione o per eccessivo entusiasmo giocando, e la strategia
conseguente è quella di tenere fuori portata dell'animale tutto ciò che potrebbe essere appetibile, a partire da indumenti ed oggetti di plastica.
E' necessario invece indagare, escludendo disturbi organici insieme al veterinario e valutando le possibili implicazioni emozionali di questo comportamento
anomalo, che è spesso legato a un trauma vissuto molto serio, trascinato nel tempo e magari intrecciato con paura o ansia.
C'è comunque una strategia di sopportazione emotiva dietro ad un gesto tanto estremo: nell'atto di ingoiare il cervello rilascia infatti endorfine, che sono
sostanze dotate di proprietà analgesiche, per cui lo scopo finale è quello di stare meglio e sopravvivere ad una condizione di stress e profonda disperazione, tale
da verificarsi anche in presenza di persone. Va da sé che il rimprovero e la punizione non fanno che peggiorare la situazione, e per aiutare l'animale bisogna
invece cercare di capire la causa ed accompagnarlo responsabilmente in un percoso di recupero.

A cura di Eliana Stefania Caglio BFRP/BFRAP - Consulente in Fiori di Bach per persone ed animali iscritta nel Registro Internazionale della Fondazione Bach https://www.facebook.com/pages/Animali-e-Fiori-di-Bach/417994045020926?fref=ts

Fiori di Bach e cani: proteggiamoli nei cambiamenti
Ansia da separazione e Fiori di Bach
Dai Fiori di Bach un sostegno per mamme e cuccioli
Paure ed ansie, l'aiuto dei Fiori di Bach
Preparazione e somministrazione dei Fiori di Bach
Benessere dell'animale e Fiori di Bach
Quando i Fiori di Bach aiutano animali e persone
Fiori di Bach, equilibrio emozionale
Nelle emergenze, Rescue Remedy