L’area cani, per molte persone, è un luogo un po’ mitologico, una sorta di terra di nessuno in cui il cane, una volta entrato, può dare sfogo alla propria frenesia.
Chiuso il cancelletto alle proprie spalle, si fregano le mani e tirano fuori il telefonino, immergendosi nella bacheca di Facebook e ignorando totalmente il proprio quattrozampe. O, peggio, si organizza un bel capannello di chiacchiere con gli altri umani,

istituendo, agli occhi dei cani, una vera e propria tifoseria, da chiamare a proprio supporto in caso di rissa.
Inutile dire che lo scopo dell’area cani non sia propriamente quello di permetterci di dimenticarci del nostro cane per mezzora, ma quello, ben più utile, di consentire al cane di stare libero e socializzare con i suoi simili.
La socializzazione tra cani che non si conoscono non sempre è facile e gli umani ci mettono spesso una buona dose di impegno per far sì che le cose vadano male…
Vediamo allora qualche consiglio affinché questa esperienza di gioco non diventi traumatica.

Prima di tutto (sembra banale ma non lo è) non disinteressiamoci del nostro cane, ma stiamo bene attenti a quello che fa e teniamolo d’occhio, non sia mai che gli venga in mente di importunare la gamba di qualcuno o trovi qualcosa di strano da inghiottire seduta stante. Ricordiamoci inoltre che siamo i loro accompagnatori e, ahinoi, spazzini, è nostro compito pulire SEMPRE dove il cane sporca, in modo che l’area non diventi una discarica a cielo aperto.
Giochiamo pure con lui, ma non ci passi mai per la mente di tirare fuori qualche giochino di sua proprietà (fresbee o palline varie), se non vogliamo che il campo diventi come il Colosseo durante i giochi per l’Imperatore. Per lo stesso motivo, è sconsigliabile allungare cibo ai cani presenti (le risorse alimentari sono sempre fonte di conflitto).
Altra cosa da evitare se non desideriamo generare risse infinite: introdurre cagne in calore (la spiegazione ci sembra abbastanza inutile in questo caso, ma meglio precisare)!

Prima di entrare è buona educazione chiedere informazioni sui cani che già stanno utilizzando l’area: buttare dentro il nostro chihuahua mentre magari stanno correndo dei levrieri non è l’esperienza migliore che possiamo fargli fare; se abbiamo un cane aggressivo o non ben socializzato e l’area è occupata, aspettiamo fuori pazientemente il nostro turno (oltre a pensare a un buon percorso di educazione): giocare sereni è un diritto di tutti.
Attenzione a come ci muoviamo nello spazio: è dimostrato che se gli umani sono in movimento, la tensione tra i cani si abbassa. Evitiamo, quindi, di formare il gruppetto con gli altri e disponiamoci pure alla chiacchierata, ma camminando per l’area.
Assolutamente sconsigliabile, poi, entrare con il cane al guinzaglio: trovandosi in mezzo a propri simili che non conosce e di cui non sa se si possa fidare, il cane andrà in stress, essendo impossibilitato dal guinzaglio a comunicare come si deve e, nel caso, a fuggire.
Di contro, mai prendere in braccio il piccolo cagnolino per “difenderlo” dagli altri: lui si farà forte di questa posizione privilegiata rispetto agli altri e della vostra protezione e diventerà ancora più aggressivo, mentre gli altri cani lo vedranno definitivamente come una preda e potrebbero saltarvi addosso.
Ultima raccomandazione: non facciamo giocare i bambini in area cani, ci sono zone ben più adatte a loro.

Tirando le somme, ciò che sta alla base di tutta questa sfilza di regole è sempre e solo il rispetto, delle altre persone, degli altri cani e, soprattutto, del sacrosanto diritto del nostro cane di giocare serenamente.
Buon divertimento!

a cura di Ylenia e Laura - Asilo Can Can - http://www.asilocancan.it/

Incontro tra cani al guinzaglio