Bisogna creare un buon rapporto con il proprio peloso! Questo si può fare quando si trova un educatore esperto e capace di trasmetterti la sua passione!
C'è differenza tra addestratore ed educatore, perché il primo insegna dei comandi, mentre il secondo a VIVERE insieme al proprio cane. Per instaurare un rapporto sereno con il proprio cane, bisogna educarlo con il metodo gentile, ciò significa non punire gli errori ma premiare le cose corrette, senza creare timore nei nostri confronti, prendersi cura di lui accudendolo sia nei suoi bisogni più immediati come l'alimentazione, ma anche avendo cura del pelo e facendolo controllare periodicamente dal veterinario di fiducia. Inoltre è bene stare attenti alla sua forma fisica, tramite il gioco e la socializzazione con i suoi simili e con le persone, che variano dal bambino, all'anziano, all'uomo in divisa, perché se il peloso ha paura di qualcosa non può vivere bene ed è invece nostro interesse farlo crescere sereno e tranquillo.
Infine dobbiamo dimostrarci con il cane persone costanti e coerenti e, se un giorno gli permettiamo di rubare un pezzetto di pane dal tavolo, il giorno dopo non possiamo sgridarlo (magari solo per non fare brutta figura con i nostri ospiti)!
Un cane felice è quello libero di esplorare il mondo a suo modo, che sa di avere l'amico umano sempre accanto a se. Proporre al cane sempre nuovi stimoli, posti sconosciuti e nuovi incontri favorisce il rispetto reciproco.
Un cane felice saprà donarvi ancora di più il suo cuore e di sicuro non ve ne pentirete!

a cura di Ilaria Grandis - Esperto cinofilo SocialDog www.socialdog.it