Che cos’è un’ancora emozionale? Per definizione, un’ancora è un oggetto che blocca da qualche parte. Le ancore emotive rappresentano il fenomeno per il quale un preciso segnale esterno (un profumo, un gesto) ci “blocca” emozionalmente in uno stato ben preciso. Hai mai notato come all’improvviso sentendo un

profumo, quello specifico profumo, vieni riportato istantaneamente in uno stato d’animo ben definito? Questi profumi possiamo definirli come interruttori emozionali. Le ancore emozionali ci permettono di accedere con facilità ad uno stato emotivo noto per poter affrontare o risolvere determinate situazioni. Il nostro sistema stimolo-risposta, la nostra neuro-associazione viene provocata quando un particolare evento risveglia uno o più dei nostri sensi facendoci accedere ad una sensazione ad essi precedentemente associata.
Gli ancoraggi ci possono aiutare a ritrovare oppure a creare stati emotivi particolari. Per i nostri cani vale la stessa cosa…  I cani hanno un olfatto incredibilmente sviluppato e lo utilizzano in ogni situazione, per questo le ancore emotive “olfattive” sono le più utilizzate con loro. Ciascuna delle narici dei cani percepisce l'odore di una distinta regione spaziale (cosa che permette al cane di localizzare la direzione di provenienza di un odore). Una volta all'interno del tartufo l'aria entra in contatto con 300 milioni di recettori olfattivi mentre l'uomo ne possiede solo 6 milioni. Ma se anche così non fosse, mentre la corteccia olfattiva canina, che processa le informazioni sugli odori, occupa il 12,5 % della massa totale del cervello, quella umana ne ricopre solo l'1%.

Possiamo costruire nei nostri cani delle ancore emotive, collegando un odore a un evento positivo per poterle poi utilizzare in seguito in momenti critici per migliorare il suo stato emotivo. Le sensazioni olfattive risvegliano facilmente sensazioni di piacere e di dispiacere, questa attività coinvolge profondamente l’atteggiamento dell’individuo.
Le sensazioni olfattive sono le sole a non essere vagliate e filtrate dal sistema nervoso centrale prima di pervenire alla corteccia cerebrale. Questo spiega come mai un profumo o un odore possa evocare istantaneamente ricordi vividi di esperienze anche lontane.
Per costruire queste ancore possiamo utilizzare alcuni oli essenziali che unendo le proprietà intrinseche dell’olio con una situazione ambientale positiva possono aiutare noi e i nostri cani in situazioni d’ansia o di difficoltà.

a cura di Roberta Cestaro educatore cinofilo - Wolf Essence – http://wolfessence.weebly.com/

Attenzione al colpo di calore!
I fiori di Bach per il cane
L’alimentazione del cane
Adottare un cane