Il clima estivo può essere nemico del nostro cane. Dobbiamo cercare di proteggerlo durante le gite fuori porta, o le attività che svolgiamo quotidianamente, limitando l’esposizione al sole e al caldo. Un’esposizione prolungata al sole o a temperature troppo elevate può causare il cosiddetto colpo di calore ovvero un aumento della temperatura corporea, in quanto l’organismo non riesce più a termoregolarsi da solo. Per favorire l’abbassamento della temperatura corporea i cani utilizzano la traspirazione attraverso i polpastrelli e la respirazione a bocca aperta. Nel periodo estivo bisogna adottare alcuni accorgimenti in più per garantire il benessere del nostro cane.

Ricordiamoci sempre di non lasciare il cane in auto se questa è parcheggiata al sole, neanche per pochi minuti, poiché raggiungerà temperature elevate! Se invece è parcheggiata all’ombra lasciamo sempre i finestrini aperti e non allontaniamoci da loro per troppo tempo. Cerchiamo sempre di evitare le passeggiate nelle ore più calde della giornata e diamo la possibilità al nostro cane di stare in luoghi freschi e ventilati con acqua fresca a disposizione. Attenzione anche all’attività fisica… E’ meglio evitarla del tutto nelle ore centrali della giornata e limitarla se le temperature rimangono elevate. Si avvicinano le vacanze estive, molti di noi decideranno di trascorrere qualche giorno al mare. Se decidiamo di portare il nostro cane in spiaggia con noi ricordiamoci di tenerlo sempre bagnato e portiamolo solo nelle ore meno calde.

Particolari attenzioni dobbiamo riservare a cuccioli, cani anziani o cani convalescenti, visto che per loro il disagio risulta amplificato. Come riconoscere il colpo di calore?
Il cane ansima vistosamente, si muove a fatica e appare a disagio. Cosa possiamo fare se temiamo che il nostro cane abbia preso un colpo di calore? In attesa di andare dal veterinario, lasciamogli dell’acqua da bere a disposizione. Possiamo portarlo in un luogo fresco e ventilato e cercare di diminuire gradualmente la temperatura corporea bagnando con acqua fredda (ma non troppo!!) le parti meno coperte da pelo come inguine, ascelle, orecchie e zampe.

a cura di Roberta Cestaro educatore cinofilo - Wolf Essence – http://wolfessence.weebly.com/