La sindrome da ipersensibilità e iperattività nel cane, chiamata anche HS-HA, consiste in due tipi di patologie comportamentali che si possono manifestare separatamente, ma generalmente si presentano insieme: ipersensibilità e iperattività.

Vediamo insieme le caratteristiche di queste patologie...

La patologia di ipersensibilità 
si manifesta quando il cane rimane in allerta costante ed esprime reazioni esagerate, anche di fronte a stimoli di bassa intensità.
Un esempio: il cane è sempre in allerta, abbaia ad ogni singolo movimento o rumore, anche in ambito domestico, agitandosi compulsivamente, e manifesta una reazione immediata. Un cane che presenta questo tipo di stato emotivo avrà molte difficoltà a concentrarsi e quindi ad apprendere.

La patologia di iperattività si manifesta nel cane producendo una sequenza comportamentale alterata; in un cane che non presenta questo tipo di patologia la sequenza comportamentale avviene in tre fasi che sono:

  1. percezione dello stimolo: il cane vede l'osso
  2. fase in cui il cane realizza il comportamento: il cane mangia l'osso
  3. fase refrattaria o di arresto, in cui si torna allo stato di calma: il cane è soddisfatto per aver mangiato l'osso e, stanco, va a dormire nella sua cuccia.

Nel cane affetto da iperattività invece non si presenta la 3° fase, ovvero quella di arresto, ma il cane ritorna alla fase 1 e poi alla fase 2 e questo avviene staticamente, senza arresto.

Possiamo riassumere così i comportamenti che indicano questa patologia:

  • il cane non sta mai fermo
  • gioca in continuazione
  • non è capace di avere uno stop di arresto
  • è sempre in ansia
  • emette molti segnali di stress e vocalizzi
  • è distruttivo
  • non dorme o riposa poco
  • è sempre in allerta
  • è sempre distratto
  • mangia con frenesia
  • manifesta comportamenti ossessivi
  • manca di una comunicazione chiara sia con il gruppo familiare che con gli altri cani
  • ha difficoltà a concentrarsi e ad apprendere

I segni clinici di questa sindrome sono evidenti, ma occorre fare una precisazione: non è facile capire se il cane presenti davvero questa patologia o se i comportamenti dipendano da un'errata gestione del peloso nella vita quotidiana.

A volte i cani possono essere iperattivi perché conducono una vita poco soddisfacente dal punto di vista motorio e cognitivo, si ritrovano con un eccesso di energie e con una mancanza di controllo emotivo che non riescono a scaricare nel modo adeguato, e possono manifestare segnali come eccitazione o distruttività.

Se pensate che il vostro cane abbia questo tipo di patologia la cosa da fare è rivolgersi ad un veterinario comportamentalista o ad un educatore cinofilo qualificato, per avere una valutazione e trovare delle soluzioni adatte per aiutarlo!

a cura di Elena Rossi educatore cinofilo - I like free dogs – http://www.elenarossieducatorecinofilo.com/ 

Il metodo gentile
La giardia
La comunicazione del cane
I cinque sensi del cane
L'importanza del gioco


L'enterite è una patologia molto frequente fra i nostri amici pelosi. Tra le principali cause ci sono l'intolleranza alimentare o la poca attenzione dei proprietari

L'osteosarcoma è un tumore purtroppo abbastanza frequente nei cani di taglia grande e gigante e colpisce in particolar modo gli arti anteriori: il peloso comincia a zoppicare in maniera ogni giorno sempre più vistosa, l'arto si gonfia ed è dolente.

La dermatite atopica, affezione cutanea di natura allergica molto diffusa sia nei cani che nei gatti, è molto fastidiosa per i nostri amici a quattro zampe: è infatti cronica e di difficile risoluzione. Con l'impiego dell'omeopatia però, ho potuto osservare che i pelosi da me trattati hanno presentato in pochi mesi la completa risoluzione dei sintomi.

La Giardia deve il suo nome ad un genere di piccoli parassiti presenti nel tratto gastrointestinale della maggior parte dei mammiferi domestici e selvatici, incluso l'essere umano. La malattia chiamata "giardiasi" è appunto causata da un'infezione dovuta alla presenza di questi parassiti.

La dermatite è una malattia che si può presentare anche nel cane e negli ultimi anni la sua diffusione è aumentata, coinvolgendo anche i cuccioli che possono presentare questo tipo di problema.

E' una malattia molto fastidiosa per il nostro amico a quattro zampe, che si presenta sull'epidermide del cane provocandone una forte infiammazione.