La dermatite atopica, affezione cutanea di natura allergica molto diffusa sia nei cani che nei gatti, è molto fastidiosa per i nostri amici a quattro zampe: è infatti cronica e di difficile risoluzione. Con l'impiego dell'omeopatia però, ho potuto osservare che i pelosi da me trattati hanno presentato in pochi mesi la completa risoluzione dei sintomi.

La dermatite atopica è ereditaria, si presenta più frequentemente nei mesi primaverili ed in quelli estivi e i principali allergeni sono i pollini, le erbe infestanti, gli acari della frutta, gli acari della polvere e molti altri.
Un consiglio per prevenire questo tipo di problema nei nostri cani può essere una pulizia costante della casa, anche se questa non sarà del tutto risolutiva.

Vorrei fare due esempi, parlando dei casi che riguardano due cani meticci, rispettivamente di 12 e 13 anni, Jimmy e Kina:

Dalla visita a domicilio entrambi manifestano i classici sintomi della dermatite atopica: inizialmente un leggero rossore sulla superficie cutanea seguito da un prurito che peggiora con il passare del tempo. Le parti del corpo maggiormente colpite sono: padiglioni auricolari, spazi interdigitali plantari, ventre, ascelle, inguine e perineo.
La terapia consiste nella somministrazione del rimedio omeopatico, mattina e sera, per 4 settimane.

Al termine delle quattro settimane, dopo un ulteriore controllo, Jimmy è notevolmente migliorato, la cute appare quasi normalizzata e si verifica una remissione dei sintomi, ma il prurito non è scomparso ancora del tutto. In questo caso specifico è bene prescrivere lo stesso rimedio omeopatico, ma con diluizione cambiata, per altre 4 settimane.
Grazie a questa teRapia oggi Jimmy sta bene ed è diventato anche più socievole con gli altri cani quando va al parco, perché lo stress causato dal continuo grattamento è svanito.

Dal punto di vista clinico la dermatite di Kina risulta meno grave rispetto a quella di Jimmy, anche se la cute è molto arrossata, il pelo in alcuni punti è caduto e presenta  forfora. La terapia consiste sempre nella prescrizione del rimedio omeopatico, che i proprietari devono somministrare una volta al giorno, per quindici giorni. 
Dopo questo periodo, mi riferiscono che Kina si lamenta meno ed il rossore è diminuito, ma la forfora persiste ed il pelo non è ancora ricresciuto. Il consiglio ulteriore in questi casi, è quindi quello di somministrare sempre lo stesso rimedio ed alla stessa diluizione, al momento del bisogno.
Ad oggi Kina è guarita, il rossore ed il prurito sono ormai un lontano ricordo ed il pelo è ricresciuto.

a cura di Francesca De Cori Del Rio - Medico Veterinario Omeopata https://www.facebook.com/francescadecoridelrioveterinarioomeopata/?fref=ts