Negli ultimi anni un'altra pratica del tutto naturale è entrata nell'ambito veterinario ed è quella dell'agopuntura per curare i nostri animali.

 

Già all’inizio del XIX secolo alcuni veterinari  sperimentarono questa terapia sugli animali, ma è solo di recente circa un paio di anni che che questa pratica è stata introdotta anche in italia per curare i nostri animali ad oggi molti studi veterinari adottano questo tipo di terapia con buoni effetti per la salute dei nostri cani.

In America invece è già tra le terapie alternative offerte dai veterinari per curare gli animali sofferenti, in particolar modo quelli che soffrono di malattie e dolore di tipo cronico.

L’agopuntura è un'antica pratica cinese che consiste nel curare determinate malattie agendo su particolari punti cutanei specifici non portando nessun effetto collaterale e con buoni risultati. Proprio questo ha portato molti proprietari a far curare il proprio animale con questa pratica del tutto naturale e non invasiva.

La seduta terapeutica con agopuntura inizia con l’attento esame del medico veterinario che dovrà reperire i punti dolenti del cane e impiantare gli aghi nel sito attinente.

Ovviamente non tutto si può curare con l’agopuntura: una zampa fratturata, ad esempio, necessita di uno specialista in ortopedia e traumatologia veterinaria! L’agopuntura per animali è invece particolarmente utile sia in fase di prevenzione che per curare particolari patologie muscolari, articolari, respiratorie, digestive e nervose.

Vediamo i campi di intervento più frequenti e in cui i risultati hanno dimostrato efficacia.

- Malattie osteo-articolari e traumi

- Riduzione del dolore e per la cura di infiammazioni e problemi a ossa e articolazioni l’agopuntura ha già dimostrato la sua efficacia.

- Malattie neurologiche e disturbi comportamentali.

- Disturbi immunitari

- L’agopuntura è benefica sia sugli animali immunodepressi che su quelli allergici, sia in fase di prevenzione che di terapia in caso di disturbi.

- Problemi cardiaci e respiratori

- L’agopuntura si è già dimostrata efficace nella cura delle aritmie cardiache e dei problemi respiratori delle alte vie, in particolare nelle forme più ostinate.

E' sempre comunque buona norma andare da un veterinario specializzato in questo tipo di pratica: non è il caso di affidarsi a persone non competenti in questo tipo di pratica.

a cura di Elena Rossi educatore cinofilo - I like free dogs – http://www.elenarossieducatorecinofilo.com/ 

Il metodo gentile
La giardia
La comunicazione del cane
I cinque sensi del cane
L'importanza del gioco