Ci sono razze che, per casualità, acquisiscono improvvisamente una incredibile notorietà: Lassie, pastore scozzese e Rin Tin Tin, pastore tedesco, negli anni 40' e 50' del secolo scorso grazie al cinema divennero delle vere e proprie star holliwoodiane. Con "La carica dei 101" e "Lilli e il Vagabondo", sempre nello stesso periodo, i dalmata e i cocker spaniel divennero richiestissimi.

In tempi più vicini possiamo citare "Hachiko", il film con Richard Gere che affiancava uno splendido e fedele oltre la morte Akita inu e che ha portato questi cani giapponesi alla ribalta. E che dire del primo cucciolo di Labrador che ha srotolato della carta igienica? Prima di lui in quanti conoscevano la razza in Italia? Potere dei media!

Ci sono invece altre razze, e il Mudi è fra queste, di cui nessuno (o pochissimi) ha mai sentito parlare.

Il Mudi è una delle tre razze ungheresi di cani da pastore conduttori, insieme al Puli e al Pumi. Gli allevatori di pecore ungheresi hanno bisogno di cani piccoli e laboriosi, intelligenti e frugali e amano il Mudi perché, essendo di colore nero, è più facile distinguerlo nel gregge e di notte non può essere visto da eventuali aggressori.

Questo piccolo cane dall’aspetto lupoide ha un perfetto equilibrio tra coraggio, intelligenza e rapidità di azione nell’affrontare qualsiasi problema ed è in grado di dominare la situazione guidando greggi anche grandi. Inoltre, dotato di udito sensibilissimo, è sempre attento a ciò che accade intorno a lui, segnala ogni cosa sospetta e, all’occorrenza, può essere usato come derattizzatore perché caccia i topi con un’abilità sorprendente.

Grazie al pelo piuttosto corto ma soprattutto “autopulente” può svolgere il ruolo di cane da compagnia anche perché è estremamente affettuoso e collegatissimo al suo umano. E’ sicuramente il più amabile fra i cani da pastore magiari.
Non esiste nessuno studio sulle origini di questo instancabile lavoratore ma certe caratteristiche lo avvicinano al Pastore di Piccardia e al Pastore Belga.La salute del Mudi è leggendaria e la sua speranza di vita è di 15-16 anni.
Un cane così potrebbe essere ideale anche per amanti della vita all’aria aperta o per l’Agility.

Quindi, coraggio, nella scelta di un cane allarghiamo gli orizzonti, non fermiamoci alle mode, potremmo scoprire delle valide alternative!

a cura di Daniela Castellani educatore cinofilo - Centro Cinofilo Lupo Nero - http://www.centrocinofiloluponero.com/