Il labrador è una delle razze che più si vede nelle nostre città. Ma cosa sappiamo di questa razza?
Il labrador fa parte del gruppo 8 (Cani da riporto, da cerca, d'acqua), molto agile e di buon temperamento ha un olfatto eccellente, molto amante dell'acqua, affezionato compagno.

L'altezza ideale al garrese è di 56-57 cm per i maschi e di 54-56 cm per le femmine.

Il Labrador Retriver, come accade per molte altre razze, non ha un’origine sicura. L’ipotesi attualmente più accreditata è che il luogo di origine di questi cani sia l’isola di Terranova.

Nonostante sia nato come cane da caccia e da riporto, grazie alla sua predisposizione di legame verso il proprietario e ad essere docile, tale razza è stata selezionata per moltissimi usi.

Di seguito ne elenco alcuni:

Cane da caccia
Il Labrador possiede un’attitudine innata per il riporto e quindi, se bene addestrato, può divenire un ottimo cane da caccia. Molto attento e serio. Non si lascia distrarre facilmente dagli stimoli esterni.
È particolarmente indicato per i volatili acquatici, in quanto è un ottimo nuotatore e resiste al freddo.

Cane guida per non vedenti
Visto il temperamento equilibrato, il labrador è perfetto per il compito di cane guida per non vedenti. Per questo difficile compito il cane non deve distrarsi ne essere aggressivo, in quanto deve evitare di incutere timore agli interlocutori.

Cane da compagnia per portatori di handicap
Il Labrador, oltre al grande carattere ha anche una grande intelligenza. Infatti, riesce a eseguire fino a cinquanta comandi differenti tra cui raccogliere oggetti, aprire porte, chiamare l’ascensore, aiutare a fare la spesa, ecc. Per i non udenti il cane può per esempio richiamare l’attenzione del padrone quando suona il citofono, il telefono, il campanello, il pianto di un bambino, ecc.
Questo tipo di impiego è stato introdotto circa 18 anni fa in America e ha riscosso grande successo anche in Europa.

Cane da ricerca
I cani della protezione civile, utilizzati per la ricerca di persone travolte da macerie, vengono abituati a superare passerelle traballanti, assi sospese nel vuoto, cunicoli stretti in modo da simulare un percorso accidentato.
Grazie alla sua propensione all’acqua viene anche utilizzato per il salvataggio di persone in acqua. A differenza dei terranova, i labrador hanno un pelo corto ed è quindi difficile aggrapparvisi. Questa mancanza viene però ovviata con l’impiego di un’apposita imbragatura.

Cane antidroga e antiesplosivi
Un altro campo in cui i labrador sono particolarmente sfruttati è la ricerca di stupefacenti o esplosivi negli aeroporti. In questa particolare mansione il loro eccezionale olfatto viene largamente allenato e sfruttato.
Per la ricerca della droga i cani vengono inizialmente addestrati a scovare un gioco. Più il cane diventa bravo più i nascondigli diventano difficili. Una volta che tale ricerca è stata affinata, viene associato al giocattolo l’odore della droga, in modo da avere un olfatto molto selettivo.

 a cura di Stefano Crippa educatore cinofilo - Dog's heart - http://www.nelcuoredelcane.it/
Perché il cane tira?

Esiste solo la pallina?