Eccoci nuovamente ad affrontare il tema delle razze di cani, questa volta parleremo di un bellissimo cane proveniente dalla Germania che inizialmente veniva chiamato Bierschnauzer (il cane dei birrai).

Un po’di storia
Lo Schnauzer gigante è una razza  selezionata il secolo scorso in Germania, di tipo molossoide. A differenza di ciò che si può pensare, esso non deriva dall’ingrandimento dello Schnauzer medio, ma dall’inserimento di razze diverse che gli hanno permesso di raggiungere una taglia più grande.
I primi esemplari vennero mostrati all’esposizione di Monaco di Baviera nel 1900 e lo standard di razza venne definitivamente approvato nel 1912. L’ENCI prevede due varietà di mantello: nero e il pepe e sale.
In passato veniva praticato il taglio delle orecchie, ma fortunatamente le nuove normative europee lo vietano.
 
Morfologia
La taglia di questo favoloso mandriano è medio-grande, infatti può raggiungere i 60-70 cm al garrese e arrivare a 35 kg circa di peso. Questo cane si presenta come un individuo quadrato, dal tronco robusto e dalla testa conica ornata da folti baffoni e da una bella barba che gli conferisce quell’aspetto un po’ austero e serio. Il pelo è molto duro e forte, non deve essere né ondulato né arruffato…per questo motivo è molto importante farlo toelettare (stripping e trimming) da mani esperte.
 
Carattere e curiostià
Originariamente lo Schnauzer gigante è stato selezionato per  la cura del bestiame e per la difesa, per questo motivo ha un temperamento riflessivo, calmo e circospetto. Si affeziona tantissimo al proprietario ed è molto portato a difenderlo, per questo motivo è importante educarlo sin da cucciolo e dargli molte competenze, in quanto è indispensabile che da adulto non mostri aggressività, ma sia in grado di valutare con calma ogni situazione prima di agire.
 
Oltre a queste caratteristiche che lo rendono un favoloso compagno di vita, si aggiungono una grande forza e resistenza fisica ed un olfatto molto sviluppato.
E’ un cane facile da educare poiché è dotato di una grande intelligenza e di tantissima voglia di fare; da giovane è un gran giocherellone ed è adatto a vivere sia in città che all’aria aperta e si presta bene alla presenza di bambini.
Di recente numerosi esemplari sono stati introdotti nel corpo di polizia e di protezione civile.


a cura di Elena Padovani educatore cinofilo di http://www.casadolcetana.it/

Il cane prova emozioni
Il cane prova emozioni... parte 2!
Parassiti interni in micio&fido
Parassiti interni in micio&fido... parte 2!
Educatore cinofilo: chi è e come lavora?
Premietti al formaggio: biscotti per cani di Casa Dolce Tana