Dei corpi estranei di tipo vegetale e non, per nostra sfortuna, possono penetrare accidentalmente nelle zampe, negli occhi, nel naso, nella bocca, nelle orecchie e anche nei genitali del nostro cane. I sintomi possono essere differenti in base a cosa entra e dove, si avranno starnuti, naso che cola solo da una parte, vomito, diarrea, fistole sulle zampe, lacrimazione o continuo leccamento della zona interessata.

I più comuni vegetali che si insidiano nel nostro amico a 4 zampe sono le spighe di graminacee che, una volte seccate a fine primavera, prendono la forma di freccia e purtroppo avanzano progressivamente all'interno del cane.
Parlando invece di ferite, ricordiamo prima di tutto che una lesione va pulita subito e un buon disinfettante é il Betadine diluito, ma in mancanza va benissimo dell'acqua pulita: è bene rasare la parte per non rischiare di contaminare la ferita e fare una bella fasciatura per evitare il continuo leccamento della zona interessata.
In caso di perdita di sangue bisogna comprimere per qualche minuto, magari usando anche del ghiaccio per evitare il gonfiore.
Se l'oggetto che ha creato la ferita è al suo interno è bene chiedere consiglio al veterinario sulla rimozione perché non sempre toglierlo è la cosa corretta da fare.
Se si parla di emorragia è tutt'altra storia, ma il primo consiglio è quello di NON farsi prendere dal panico!!!
Comprimere la ferita per circa 5 minuti con una garza o stoffa pulita, fare una buona fasciatura e correre dal veterinario, se la ferita è profonda e la perdita di sangue molto abbondate la nostra velocità nel trasportare il nostro peloso dal veterinario può fare la differenza! Quindi bando alle ciance, si corre!

a cura di Ilaria Grandis esperto cinofilo - SocialDog www.socialdog.it